29 settembre 2016

EUR/USD che fa?

Forse non vedremo muoversi seriamente nessun asset class finché l'ECB continua a peggare l'euro a 1.20 sul dollaro.



Ormai sono 21 mesi che questa situazione totalmente artificiale va avanti. Ad ogni easing statunitense segue easing europeo. È probabile che l'ECB debba smettere per prima, avendo delle regole più stringenti da rispettare. Quindi prima o poi il dollaro si libera dal peg e comincia a scendere, ovvero l'EURUSD salirà verso i vecchi livelli.


Il petrolio che fa?

Non si capisce ancora se le voci che arrivano dall'Algeria basteranno per rimettere il petrolio sul prossimo tragitto rialzista.

Per ora sta ballando con piccolissimi passi vicino all'uscita di sicurezza. O, in altre parole, sta formando un triangolo, e sia ieri che oggi ha toccato la resistenza:


Visto così i ltriangolo è bearish perché il primo viaggio dentro il triangolo va dall'alto in basso. Io non mi fido certo delle parole dei sauditi, visto che non hanno mai effettivamente fatto quello che dicono nelle press release, e perché dopo il 1983 non hanno mai, ripetiamo per sicurezza, mai, difeso il prezzo anziché i volumi (market share).

E se per caso lo facessero ora, ci penseranno gli altri a tenere la produzione quel milioncino sopra l'offerta che fondamentalmente deprime i prezzo.

Certo, se adesso fanno sul serio, perché il deficit saudita effettivamente è troppo severo per essere ignorato, allora mi pentirò assai di essere uscita dalle opzioni XLE.



28 settembre 2016

UBS: Mercato immobiliare milanese sano, nessuna bolla


La banca svizzera UBS ha pubblicato un report chiamato UBS Real Estate Bubble Index, dove tracciano il rischio di bolle immobiliari nei vari centri finanziari globali, cioè Londra, Zurigo, Stoccolma, Milano, Singapore, Tokyo e altri.

Definiscono ad altissimo rischio di scoppiatura le città con un valore nel indice di 1.5 insù, mentre da 0.5 a 1.0 il mercato è sopravvalutato, un fair value si trova da -0.5 a 0.5 e tutto il resto è depresso.

Rubo il grafico dal report:

Bolle

 Il report si scarica qua.