Osservamondo

15 marzo 2017

WTI nel 2017 revisione insù a 60 dollari ca.

Ho preso il mio modello Capex previsionale del prezzo del petrolio (WTI) e l'ho aggiornato, prendendo stime capex dei majors dai vari news release che si trovano in rete. Sul passato ho usato i report finanziari annuali.

In settembre la regressione dava il prezzo nel 2017 a 58 dollari.

E ora con qualche dato aggiornato lo dá a 60,9 dollari per il 2017.


Siccome ci sono stime capex dei majors fino al 2020 ho poi successivamente usato quelli e il prezzo WTI stimato per andare avanti con la regressione, e per il 2018 abbiamo quindi un pezzo di 59,9 dollari. ecc.

Nella media (linea rossa ciccia) non ho calcolato con ENI, che come unica major non ha una alta correlazione CAPEX - PREZZO DEL GREGGIO. Tutti gli altri sono mostruosamente ciclici.

Comunque, per ora la media del 2017 è a 52.3 dollari, il che però non include il crollo sotto la linea supporto degli ultimi giorni. Per riuscire a fare quella media di 60 nel 2017 il prezzo del WTI deve fare una media di 68 dollari il resto dell'anno.

Scenario certamente possibile, ma dipende dagli sforzi di controllare l'output lato OPEC e Russia quando gli shale riprendono full force.

Nessun commento:

Posta un commento