Osservamondo

30 aprile 2017

Meno guerra se il potere ha skin in the game

marianna...
Trending su facebook ultimamente, una ricerca sull'aggressività delle regine reggenti, che a quanto pare erano molto più propensi a spargere sangue che i re.

Il paper è a pagamento, ecco l'articolo invece: http://nymag.com/scienceofus/2016/01/european-queens-waged-more-wars-than-kings.html

Questo secondo i ricercatori perché le regine potevano sposarsi un principino che si occupava della gestione economica del regno, mentre lei regina, si occupava delle conquiste.

Inutile dire che l'articolo su tutti i forum rimane scommentato da parte delle femministe occidentali, visto che dice l'esatto contrario di quanto vorrebbero, ovvero che le donne sono pacifiche. Totale idiozia tra l'altro, basta osservare le donne nella politica questo secolo e quello scorso per averne la giusta misura.





...che cammina sui corpi degli uomini morti

La verità ovviamente è un po' diversa rispetto a quello che si immaginano i ricercatori nei loro cubicoli protetti. Immaginare che un re non andasse in guerra perché non c'era nessuno a cui affidare la gestione economica del paese è francamente ridicolo.

È molto semplice invece: le regine non hanno skin in the game, per usare l'espressione preferita di Taleb. Nessuno verrà mai a chiedere a una donna di spargere il proprio sangue sul campo di battaglia.

A parte quelle eroine israeliane che effettivamente hanno parecchio skin in the game, non ci sono su larga scala donne che quotidianamente sono pronte a morire per nessun motivo, né per altre donne, bellezza, amore, libertà del proprio paese, errori di socialisti europei, o petrolio. Non è dentro il nostro mindset sacrificarci per questi motivi, e mettere quella quantità di potere nelle mani di una donna era e rimane pericoloso. Non tutte erano grandissime strateghe come la Maria Theresa, che ha scelto la strada del cambiamento perché tutto rimanesse uguale, compreso dare il voto alle donne.

E per chi non ha skin in the game è più facile chiedere sacrifici ad altri. Ovviamente vale anche per gli uomini, per esempio si è parlato spesso negli anni del fatto che senatori e membri del congresso statunitensi non hanno né partecipato a guerre, né mandato un figlio/figlia a prestare servizio. E di conseguenza risulta più facile decidere pro-aggressione. Il potere è completamente segregato dal pericolo.

Nessun commento:

Posta un commento