Osservamondo

About e Contatti


Osservamondo è laureata in Environmental Engineering & Sustainable Infrastructure al KTH, Politecnico di Stoccolma nel 1996. Ho un diploma in Finanza Energetica dal Politecnico di Milano dopo aver partecipato al MEF08.

Cittadina del mondo, un po' svedese, un po' tedesca, un po' italiana, e poi ho vissuto in Brasile per due anni, ora sono a Milano. Genitore.

Contattatemi a: osservamondo@gmail.com



7 commenti:

  1. Mi piacerebbe poter riprendere alcuni articoli del tuo blog (naturalmente citandoti) nel mio. I miei interessi sono più di natura politica che tecnica e proprio per questo apprezzo molto la tua competenza e la tua tempestività nel dare le notizie. Le trovo preziose, anche se ovviamente sono interessato a un discorso più "ampio".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alberto, puoi usare tutto il materiale che trovi, ovviamente come dici tu, citando, e linkando. Grazie/A

      Elimina
    2. Buongiorno. Ha la possibilità di fornirmi le fonti (attendibili) dalle quale hai preso la maggior parte dei dati che ha riportato? è molto importante e urgente in quanto vorrei riportarli in una tesi che sto ultimando. La ringrazio in anticipo

      Elimina
    3. Ciao Rocco,

      Dati per l'economia italiana di solito li prendo da ISTAT.
      Dati per l'economia europea sono da Eurostat: http://epp.eurostat.ec.europa.eu/portal/page/portal/eurostat/home/

      Dati sulle materie prime li prendo dal file excel annuale che fornisce BP in giugno oppure dalle serie storiche che fornisce EIA, o sempre più spesso, JODI.

      Altri dati sono difficili da reperire, a volte sono un taglia e combina da vari siti/vari informazioni, un lavoro che consuma parecchio tempo.

      In bocca al lupo con la tesi!

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Cara Anna

    alla luce dell'apertura del South Stream e (futura speriamo del Nabucco) cosa prevedi per quanto riguarda l'aumento dell'offerta e la possibile, ma non prevista, riduzione dei costi all'utenza visto che molte intermediazioni interagiscono con profitti che decurtano i risparmi del consumatore?

    aldo ferrara

    univ. siena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una domanda che si inscrive in un contesto Business as usual non ha quasi alcun senso nel luglio 2013. Qualcuno che "spera" addirittura nell'apertura futura del Nabucco, non ha capito a che punto siamo della discesa energetica e che siamo oltre il punto di collasso anche dell'export capacity di gas.
      Alla luce delle previsioni di produzione ed export, reali e scremati il più possibile da contenuti "deformati" politici e commerciali, dei paesi che dovrebbero immettere prodotto in South Stream e Nabucco... la sua domanda sembra più l'inizio di una barzelletta.
      - http://petrolitico.blogspot.com

      Elimina